Come organizzare al meglio gli spazi

Cari lettori,

se siete amanti dei libri come la sottoscritta, sapete bene che abbiamo tutti un problema in comune: come organizzare la libreria?

I veri librofili non sanno resistere al profumo della carta stampata, alle copertine rigide, alle pagine da girare con delicatezza una dopo l’altra. Gli e-book FORSE li prendiamo in considerazione, ma solo se si tratta di emergenze estreme.
Ma come organizzare la libreria di casa in modo che sia ordinata e facilmente consultabile?

Questi sono 6 consigli che ogni vero Book lover non può non seguire!

1. Passate in rassegna i vostri libri.

Dovete rendervi conto di quanti e quali sono i vostri titoli. Può essere un ottimo aiuto creare una sorta di catalogo (online ci sono piattaforme che vi aiutano a stilare un ordine cronologico o per autore).

Così facendo, riuscirete più facilmente a capire quali sono i libri di primaria importanza, quelli a cui tenete di più in assoluto. Così facendo, capirete se e quali sono i libri di secondaria importanza (enciclopedie, vecchi manuali scolastici ecc.) che magari potrebbe interessarvi mettere in un punto meno visibile della libreria. Nessun vero book lover butta via o regala/vende i suoi libri!

 

2. Scegliete un metodo.

Ci sono decine di possibilità per riordinare i libri sui vari scaffali, ma quando il problema fondamentale è lo spazio occorre scegliere tra due metodi: l’ordine classico (a scelta tra cronologico/per autore/tematica) più comodo per la consultazione, oppure l’ordine estetico (per dimensione, colore, forma) più indicato per chi è alla ricerca dell’estetica che si accompagni al resto della stanza.

 

3. Studiate un sotto-metodo.

Questo è il momento di fare davvero sul serio.

Se fate parte di quella schiera di book addict anticonformisti che arrivano ad amare i libri anche più delle persone, potreste suddividerli in base a quelli che vi sono più piaciuti, quelli da leggere, quelli che avete amato di meno.

Un sotto-metodo puramente estetico e ideale per come organizzare una libreria piccola invece potrebbe essere quello di inserire alcuni libri in schiere verticali e altri in schiere orizzontali, recuperando così dello spazio prezioso.

4. Bilanciate con gli oggetti.

Tanti libri=spazio ridotto.

Ci sembra sempre che la libreria stia per crollare, da un momento all’altro. Per ridurre il rischio e aiutarci anche a impatto visivo, pensiamo a posizionare degli oggetti in alcuni punti. Intervalliamo e decoriamo, come più ci piace.

Possiamo usare i ferma-libri, oggi dalle forme più svariate, dei piccoli quadretti con foto o frasi. Personalmente, amo alla follia le palle con la neve e, siccome le colleziono, mi piace vederle e accostarle all’altra mia grande passione: i libri.

 

5. Lasciate sempre degli spazi.

Si sa, chi ama i libri non smette mai di comprarne.

Meglio quindi farsi trovare preparati, lasciando qualche spazio libero per i nostri futuri acquisti. Ci possiamo aiutare con le decorazioni di cui parlavo nel punto 4.

 

7. Le soluzioni modulari ci salvano la vita.

Perché una libreria sia davvero funzionale e si possa adattare anche ad uno spazio ristretto, sarebbe meglio optare per una soluzione modulare piuttosto che a scaffali: pensate alle librerie fai da te, con le cassette di legno di frutta e verdura.

Tornano molto utili anche nell’organizzazione pratica delle sotto-schiere, rendendo tutto all’ultimo grido!

Vale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...